ASCOLI PICENO – Da Domani il campionato cadetto potrebbe vedere completamente cambiata la classifica. Venerdì a Roma l’udienza relativa ai fatti che sarebbero accaduti nel 2014 ad Avellino e che vedrebbero coinvolti i calciatori Izzo, Millesi e Pini, oltre al club deferito per responsabilità oggettiva. L’Avellino rischia 5 punti, anche per loro la penalizzazione sarà da scontare a campionato in corso.

Al Pisa che rischia tra i 3 e i 4 punti. 1 punto di penalizzaione per la violazione nella prcedente gestione, 3 mesi di squalifica al vecchio Amministratore Petroni, va anche un punto di penalizzazione per per l’Irpef del 16 ottobre non pagata, anche seil Presidente  Corrado sta preparando una memoria difensiva. Poi previsti altri due punti di penalizzazione per gli stipendi non pagati al 16 dicembre e relativi ad ottobre e novembre e infine uno per la recidiva

Il Latina rischia 5 -6 punti per il ricorso della Procura Federale sul ritardo nel procedimento relativo ai pagamenti del 18 aprile 2016.A fine campionato prevista un’altra penalizzazione di due punti per le mensilità di dicembre e gennaio non pagate al 16 febbraio più uno per la recidiva.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 604 volte, 1 oggi)