ASCOLI PICENO – Blitz delle Forze dell’Ordine.

I Carabinieri del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile di Ascoli Piceno, alle prime ore del 16 marzo, dopo un’attività investigativa, hanno tratto in arresto quattro giovani (23enne di origine milanese insieme ad un 20enne, 25enne e 43enne tutti di origine albanese) che a bordo di un’autovettura risultata rubata, hanno tentato il furto prima presso un bar di Ascoli Piceno e successivamente tentavano la stessa attività criminale in un bar di Sant’Omero nel Teramano.

Nella circostanza i ladri con delle grosse pietre tentavano d’infrangere dapprima le vetrine di un bar del centro di Ascoli Piceno. Non riuscendo nell’intento ci hanno provato in un bar di Sant’Omero con lo stesso modus-operandi ma questa volta sono stati bloccati dai militari operanti.  

Viaggiavano a bordo di un’autovettura che dagli accertamenti è risultata oggetto di furto in data 2 marzo a Porto Sant’Elpidio e nell’immediata perquisizione personale e veicolare, sono stati rinvenuti strumenti atti allo scasso. L’autovettura e gli attrezzi sono stati posti sotto sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per i successivi accertamenti.

I quattro giovani sono stati dichiarati in arresto per tentato furto continuato in concorso, e dopo le formalità di rito, gli arrestati, come disposto dall’autorità giudiziaria del Tribunale di Teramo, nel primo pomeriggio, sono stati condotti presso il palazzo di giustizia per il rito direttissimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 486 volte, 1 oggi)