ASCOLI PICENO – Si è svolta a Grottammare, il 21 marzo, la “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie” (CLICCA QUI).

In contemporanea con altre piazze d’Italia fra cui Locri dove era presente il presidente dell’associazione Libera, Don Luigi Ciotti.

Quest’anno, appunto, per la Regione Marche è stata scelta la località grottammarese per la rassegna dell’associazione Libera. Duemila persone hanno manifestato per dire “No alle Mafie” e “Sì alla legalità” omaggiando e onorando la memoria delle vittime delle Mafie.

Presenti numerosi studenti, autorità militari, associazioni e rappresentanti di amministrazioni comunali. Ma non c’era Ascoli Piceno, capoluogo.

Un’assenza che il consigliere comunale del Partito Democratico ascolano, Francesco Ameli fa notare: “Senza vena polemica ma con grande rammarico ho constatato l’assenza del gonfalone del Comune di Ascoli Piceno e di rappresentanti della giunta e della maggioranza. Tanti sindaci, amministratori, sindacati e associazioni tranne che il nostro Comune. Da consigliere comunale, mi spiace davvero di questa assenza. Nella speranza che non accadano più queste strane ‘dimenticanze’.”

(Letto 238 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte, 1 oggi)