ANCONA – Incaricato il 27 febbraio scorso di realizzare le piazzole per le stalle post sisma, il Consorzio di Bonifica delle Marche ad oggi ha dato il via a 112 cantieri e pensa di concludere i lavori entro la prossima settimana: molti comunque sono già terminati.

Ciò è stato annunciato in una nota diramata dall’Ansa nella mattinata del 22 marzo.

Al Consorzio è stata affidata l’esecuzione delle opere di urbanizzazione per moduli abitativi, moduli stalla e fienili temporanei nelle aziende agricole terremotate. I lavori hanno coinvolto 205 aziende agricole dislocate in 76 Comuni, per le quali è necessaria la realizzazione di 94 piazzole per moduli abitativi, 191 piazzole per moduli stalla e 118 piazzole per moduli fienili. In corso di realizzazione le piazzole che gli agricoltori hanno scelto di eseguire in autonomia.

“Solo venti giorni per la soluzione di un problema che sembrava irrisolvibile – le parole riportate dall’Ansa del presidente del Consorzio Claudio Netti – la cui ricetta va cercata nel grande patrimonio di aziende artigiane del nostro territorio e alle persone che hanno lavorato giorno e notte”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 62 volte, 1 oggi)