BRUXELLES – “Sono fiducioso che molto presto saremo in grado di fare ulteriori pagamenti all’Italia per la ricostruzione post terremoto attraverso il Fondo europeo di solidarietà, sicuramente prima dell’estate”.

Queste sono le parole riportate dall’Ansa del commissario Ue agli Aiuti umanitari, Chrīstos Stylianidīs, dopo l’incontro a margine della plenaria del Comitato europeo delle regioni con la presidente dell’Umbria Catiuscia Marini, l’assessore regionale alle Politiche comunitarie delle Marche Manuela Bora, e il presidente della Provincia di Rieti, Giuseppe Rinaldi.

I tre rappresentanti delle zone terremotate si sono poi detti contrari al “paradosso” espresso il 20 marzo dal Parlamento europeo di mettere “a priori” un tetto del 5% ai fondi Fesr su base nazionale che potrebbero essere usati senza cofinanziamento degli Stati per ricostruire i territori colpiti da catastrofi naturali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 60 volte, 1 oggi)