ASCOLI PICENO – La parola è viva, ne abbiamo chiara coscienza quando viene letta ad alta voce. Il ciclo di letture omonimo che, a partire dal 6 aprile presso la Libreria Rinascita di Ascoli Piceno, ci accompagnerà fino alla stagione estiva ogni primo giovedì del mese, nasce da questa valutazione preliminare. Considerare la parola quale essere vivente induce chi ne usufruisce a trattarla con rispetto, aiutandoci a prendere consapevolezza della funzione e della forza della stessa.

Viviamo in un’epoca che fa dell’”eccezionale” il requisito minimo per essere ritenuti “interessanti” e rifiutare l’egotismo quale possibilità espressiva è un atto di rilevanza etica. Tornare al nucleo e godere dei piaceri semplici: vivere una storia, un racconto o una poesia.

A leggere ad alta voce brani tratti dai libri più belli della narrativa contemporanea sarà Francesco Bovara, giovane allievo della Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, e il primo appuntamento vedrà protagonista la contea di Holt de la “Trilogia della pianura” di Kent Haruf.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 37 volte, 1 oggi)