ASCOLI PICENO – Come ormai consolidata tradizione, la Provincia insieme al Comune di Ascoli Piceno e l’A.N.P.I provinciale, hanno organizzato significativi momenti per celebrare il 72° anniversario della Liberazione rievocando quei fatti, per i quali la Provincia e la città capoluogo sono stati insignite, uniche in Italia, della stessa e più alta onorificenza, la medaglia d’oro al valore militare per attività partigiana.

Il programma della giornata di martedì 25 aprile vedrà alle ore 9 la deposizione della corona dinanzi al Palazzo del Governo, in piazza Simonetti, quindi partirà il corteo delle autorità civili e militari diretto a piazza Roma dove, alle ore 9.15, sarà deposta una corona sul monumento ai caduti. Alle ore 9.30, quindi, le autorità si trasferiranno a Colle San Marco dove, alle 10, prima della deposizione della corona sul cippo e sul sacrario ai caduti per la Resistenza e la resa degli onori ai caduti, verranno pronunciati gli interventi dei rappresentanti delle istituzioni.

Prenderanno la parola il Prefetto di Ascoli Piceno dott.sa Rita Stentella, il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, il Sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, il Presidente del Comitato provinciale A.N.P.I. Pietro Perini. Quest’anno è previsto anche l’intervento del sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci. Chiuderà la giornata, alle 11, la celebrazione della Santa Messa in memoria di tutti i caduti.

(Letto 108 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 108 volte, 1 oggi)