ANCONA – Per garantire la corretta e appropriata gestione dei materiali derivanti dalle numerose demolizioni post sisma, è stata avanzata al Ministero dell’Ambiente una richiesta di chiarimenti per la gestione del tufo ritrovato nelle macerie.

Ne dà notizia l’assessore all’Ambiente, Angelo Sciapichetti.

“Ad oggi sono state rimosse oltre 26mila tonnellate di macerie – spiega l’Assessore – e nelle procedure di gestione di questi ingenti quantitativi derivanti dalle demolizioni relative al sisma, sono state rinvenute limitate quantità di materiali in tufo. Per la sua origine vulcanica, in tale materiale si rilevano notoriamente piccole quantità di radiazioni naturali che pur non comportando rischi alla salute, prevedono modalità di gestione particolari. Per questo è stato richiesto al Ministero dell’Ambiente, competente in materia, un preciso indirizzo riguardo alle procedure di abbancamento e smaltimento da seguire”.

(Letto 253 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 253 volte, 1 oggi)