COLLI DEL TRONTO – Grazie alla generosità del Conad Adriatico è partita la riqualificazione della Scuola elementare di Colli del Tronto. “Ringrazio il direttore generale del Conad Adriatico, Antonio Di Ferdinando, a nome dell’Amministrazione comunale, i cittadini e gli studenti di Colli del Tronto, per questa grande occasione”, ha subito esordito il Sindaco Andrea Cardilli.

Il contributo del Conad, che ha sede a Colli del Tronto, ammonta a 105 mila euro e ha permesso l’immediato inizio dei lavori nell’aula di musica e sulla facciata dell’edificio e presto si provvederà anche all’aula magna. Inoltre sarà possibile effettuare uno studio sulla vulnerabilità sismica dell’edificio che essendo stato costruito nel 2002, attualmente risulta sicuro tranne che per alcune parti. Il finanziamento del Conad è stato ben accolto dall’Amministrazione come un ulteriore modo per garantire tutta la sicurezza che i cittadini, ancora scossi per il susseguirsi del sisma, meritano.

In un momento così difficile per i Comuni del piceno che oltre alla crisi economica hanno dovuto affrontare l’emergenza, l’intervento di un privato si è dimostrato proverbiale. Il terremoto ha fatto molti danni, tutte e due chiese di Colli sono chiuse, il Comune è inagibile e ben 8 famiglie hanno dovuto lasciare la propria casa e attualmente vivono in hotel o hanno provveduto all’autonoma sistemazione potendo contare, in entrambi i casi, sul contributo della Regione. “Come Amministrazione abbiamo da subito voluto puntare sulla scuola, edificio dove abbiamo trasferito  anche gli uffici comunali. Ma senza il contributo del Conad non avremmo potuto fare molto”.

Il Sindaco ha spiegato anche che, grazie al Decreto sisma, oggi a Colli del Tronto ci sono due tecnici in più e di questo ringrazia il Governo. Inoltre Cardilli ha tenuto a precisare il grande supporto tecnico dell’assessore Fabio Morganti, che ha permesso la verifica di 245 abitazioni di Colli del Tronto.

(Letto 98 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)