USSITA – “Le mie dimissioni sono irrevocabili. Ma il mio impegno proseguirà più forte di prima, da semplice cittadino, a servizio della comunità”.

Lo ribadisce oggi, all’indomani delle dimissioni presentate a seguito dell’ inchiesta della Procura di Macerata sul camping Il Quercione, il sindaco di Ussita Marco Rinaldi.

“La mia decisione – le parole di Rinaldi riportate dall’Ansa – non è frutto della stanchezza o dell’effetto psicologico dovuto all’emotività, ma di un ragionamento che sto portando avanti da qualche tempo”.

(Letto 108 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 108 volte, 1 oggi)