CASTIGNANO – Laboratori, giochi e tanto altro sabato 20 maggio a Castignano, a partire dalle 8.30, nell’evento organizzato dal Comune in questione insieme all’associazione Marche a Rifiuti Zero, in collaborazione con Zero Waste Italy, Centro Ricerca Rifiuti Zero e Picenambiente.

Il Comune di Castignano, da tempo impegnato nel miglioramento della qualità dell’ambiente e della vivibilità del territorio, è il primo nella provincia di Ascoli Piceno ad aver adottato la delibera verso la Strategia rifiuti zero; a dicembre scorso, infatti, si è insediato l’Osservatorio rifiuti zero, l’organo di controllo del percorso di attuazione della Strategia in cui amministrazione e cittadini lavorano insieme per incrementare la raccolta differenziata e la difesa dell’ambiente.

A tal scopo risulta fondamentale la sensibilizzazione della collettività. La raccolta differenziata è un processo organizzativo che funziona solo se tutti partecipano finché non si comprende che non è un processo che fa comodo al gestore, al sindaco o a singoli individui ma al contrario è finalizzato a migliorare il loro territorio ed il loro futuro, è difficile avere grandi risultati. Con queste iniziative in cui si cerca di coinvolgere la popolazione più sensibile, si socializza, si parla più liberamente ed è possibile comunicare il messaggio di una buona gestione dei rifiuti nell’ottica del bene comune, di condivisione e solidarietà.

Parteciperanno all’evento il Sindaco di Castignano Fabio Polini ed il presidente dell’associazione Zero Waste Europe Rossano Ercolini,  che racconterà agli alunni delle scuole come si raggiunge l’obiettivo Rifiuti zero, illustrando le buone pratiche per l’attuazione dell’economia circolare, esponendo casi studio portati avanti nel Centro di Ricerca ed alcune proposte di cambiamento applicabili nel nostro territorio; a ciascuno di questi ragazzi, al termine della mattinata, Picenambiente offrirà un sacchetto di compost realizzato con l’umido che si raccoglie in quel Comune, segno tangibile del recupero di risorse.

Autore del libro Non bruciamo il futuro, Rossano Ercolini ha ricevuto nel 2013 il Goldman Enrivonmental Prize, definito il “Premio nobel per l’ecologia”, il maggior riconoscimento mondiale sui temi della sostenibilità e dell’ambientalismo, con l’elogio dell’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama alla Casa Bianca.

Ai bambini della scuola primaria ed ai ragazzi della scuola secondaria inferiore verrà così spiegato come ridurre al minimo l’uso della carta, ridurre i rifiuti di cibo nelle mense, promuovere l’uso di acqua dal rubinetto, fare il compostaggio dei rifiuti di cibo, fare la raccolta differenziata in classe, per imparare a prevenire, riusare o riciclare i rifiuti a partire dalla scuola. “La scuola garantisce un processo complessivo di formazione – secondo Marche a Rifiuti Zero – perché è parte di un percorso che agisce sulle persone più sensibili alla formazione. Gli insegnanti sono a stretto contatto con i bambini e sentono il bisogno di trasferire qualcosa di utile al loro futuro; rappresentano, pertanto, una grande risorsa per questa attività che spesso esula dal loro programma didattico”.

I bimbi saranno, poi, protagonisti di uno spettacolo teatrale incentrato sull’importanza di non gettare plastica in mare, causandone l’inquinamento: il capitano Nemo chiederà aiuto agli uomini per far fronte ad un mare in cui “c’è più plastica che pesci”.

Dopo l’appuntamento alle ore 8.30 al Teatro Comunale di Castignano, alle 10.00 in Piazza Umberto I i bambini potranno gustare una deliziosa merenda e partecipare a svariati laboratori e giochi, tra cui la Caccia al tesoro e Ruba bandiera ribattezzato per l’occasione “Azzecca il cassonetto”.

Nella stessa giornata verrà inaugurato l’Eco-sportello di Castignano, allestito con i mobili del centro del riuso di San Benedetto del Tronto, in cui gli eco-volontari svolgono attività di sensibilizzazione, diffondono materiale informativo sui giorni e gli orari di raccolta e in generale sul ciclo dei rifiuti, organizzano incontri con i cittadini, raccolgono segnalazioni e suggerimenti, si adoperano per risolvere i problemi;  uno sportello, dunque, che non si limita a fornire informazioni sugli orari della raccolta differenziata ma anche sugli eventi e le iniziative del Comune di Castignano, in una sorta di comunione di più associazioni, da quelle turistiche a quelle culturali, alla Protezione civile, all’Avis, che insieme ai cittadini, collaborano per un servizio comune.

Per informazioni: marchearifiutizero.ascoli@gmail.com

(Letto 86 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 86 volte, 1 oggi)