ASCOLI PICENO – Mercoledì 31 maggio in occasione della giornata mondiale senza tabacco la LILT, come ogni anno, organizza in collaborazione con l’U.O. Promozione ed Educazione alla Salute del Dipartimento di Prevenzione l’Area Vasta 5 e con il Comune di Ascoli Piceno la Giornata conclusiva dell’anno scolastico 2016/2017 con la presentazione dei progetti realizzati dagli studenti di numerose scuole. 

Alle ore 9 nella Sala dei Savi del Palazzo dei Capitani gli Studenti riceveranno gli attestati di partecipazione e saranno premiati i migliori lavori prodotti per i vari progetti “Peer Education: promozione di sani stili di vita”, “La Peer Education per… Guadagnare Salute”,  “Alcol-vista. Alcol e Guida Sicura”, “Youngle Connection. Social net skills”.

“Tutti i progetti presentati – ricorda la dott.ssa Mercatili, responsabile dall’U.O. PEAS – riguardano la  prevenzione di comportamenti a rischio e promozione di sani e corretti stili di vita rivolta agli Studenti delle Scuole Primarie e Secondarie e sono frutto della collaborazione che da oltre  dieci anni si realizza tra l’Area Vasta 5 e la  LILT  (Lega Italiana Lotta ai Tumori),  l’Ambito Territoriale Sociale 22 e 23, l’Ufficio Scolastico Provinciale per le Marche – Ufficio IV di Ascoli Piceno e Fermo e con il supporto della  Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno” .

La manifestazione chiamata “Ap Life” è stata  inserita dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Ascoli Piceno nella settimana della famiglia 2017 e nelle sale Palazzo dei Capitani verranno presentati dagli Studenti video, foto e testimonianze sulle tematiche che riguardano la corretta alimentazione, l’abuso di alcol, i danni del fumo di tabacco, l’attività motoria, la diffusione delle infezioni sessualmente trasmissibili e l’importanza dei metodi contraccettivi.

A conclusione della mattinata ci sarà un flash mob dove oltre 500 studenti potranno esibirsi nella suggestiva cornice di Piazza del Popolo in una coreografia che simboleggia la possibilità di guadagnare salute assumendo sani e corretti stili di vita. 

“La acquisizione e la pratica dei corretti stili di vita e la conoscenza dei danni di alcol e fumo – sottolinea il dott. Trivisonne, presidente della LILT – è  cruciale per la nostra salute  non solo per la prevenzione dei tumori ma anche delle malattie cardiovascolari e metaboliche come diabete e obesità. Pertanto la cultura della Educazione alla Salute e della Prevenzione viene proposta  già a partire dalla Scuola dell’Infanzia fino alle Superiori con  Progetti originali realizzati nelle Scuole e con la partecipazione attiva dei Docenti e delle Famiglie grazie al prezioso e generoso contributo degli Operatori  della LILT e dell’ U.O. PEAS  Dipartimento di Prevenzione dell’AV5 .”

Le Scuole che quest’anno hanno partecipato ai Progetti di Prevenzione ed Educazione Sanitaria sono : ISC “Don Giussani” Monticelli, ISC Castel di Lama, ISC “Sacconi” Montalto-Castignano, ISC “Luciani” e ISC “Borgo Solestà” Ascoli Piceno, Scuola Media di Appignano del Tronto,      ISC Valfluvione,  Liceo Classico e delle Scienze Umane “F. Stabili”, Liceo Scientifico “A. Orsini”, ITCG “Umberto I”, IPSSEOA e ITAS “C. Ulpiani”, Liceo Artistico “O. Licini”, ITIS “E. Fermi”, IPSIA “G. Sacconi”, ITS “Mazzocchi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 113 volte, 1 oggi)