ASCOLI PICENO – “Le Marche sono la regione più colpita dal sisma, con ben 87 comuni terremotati contro i 14 dell’Abruzzo e in 15 ciascuno di Lazio e Umbria. Questa situazione richiede da parte del Governo un’attenzione più significativa”.

Lo affermano in una nota il coordinatore di Fi Remigio Ceroni e Forza Italia Giovani.

“Gli amministratori locali – seguitano – con difficoltà fronteggiano lo stato di emergenza, poiché ostacolati dalla burocrazia. Dopo oltre nove mesi poco è stato fatto, la ricostruzione è inesistente. L’entroterra rischia il definitivo spopolamento e il conseguente depauperamento dell’economia già fortemente compromessa. La giunta Ceriscioli si limita a spot e all’ordinaria amministrazione. Chiediamo un immediato cambio di passo, siamo in una fase straordinaria e la Regione Marche deve agire con strumenti idonei capaci di dare risposte alla nostra gente così come fece il presidente Berlusconi a L’Aquila nel 2009”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)