AMATRICE – Il nostro territorio si prepara per ricevere una manifestazione unica: “Viaggio ad Amatrice”. Due giorni di eventi culturali, una notte bianca, tanti ospiti, spettacoli di teatro, workshop per bambini, mostre d’arte, incontri con critici e galleristi. E poi musica, video, divertimento e cibo, ovviamente dai produttori di Amatrice. E poi un concerto in anteprima e una mostra, per chiudere un progetto nato per accendere curiosità, proporre opportunità, fare comunità. In altre parole, per aggregarsi intorno alla cultura.

Ospitata nel tendone di 700mq allestito in un parco privato messo a disposizione dai proprietari, la manifestazione organizzata dall’Associazione Arte Contemporanea Picena con ospiti di fama internazionale, attori, artisti e critici d’arte: un invito a stare insieme, a condividere un territorio che, dal terremoto in poi, ha bisogno di tante cose, prima fra tutte: essere vivo e vissuto.

Succede lungo la via Salaria, la strada che percorre e unisce i luoghi del sisma del 2016. Tra Ascoli Piceno ed Amatrice si incontrano artisti e pubblico, critici ed esperti, bambini e associazioni culturali. Questo è Cum Grano Salis, il progetto ideato dall’Associazione Arte Contemporanea Picena per costruire un percorso di arte e di cultura, per  ricostruire un tessuto sociale che si è interrotto ma che vuole essere volano per la rinascita di un territorio che da molti anni vive anche di turismo.

È un progetto composito, fatto di diverse tappe: la prima sarà giovedì 8 giugno, quando nel foyer del teatro Ventidio Basso di Ascoli andrà in scena l’anteprima di Cum Grano Salis con il concerto di KlausSavoldi Bellavitis, alle ore 17, ingresso libero. Il progetto si concluderà con una mostra d’arte che si svolgerà alla fine del 2017 al Museo Licini di Ascoli.

In mezzo c’è “Viaggio ad Amatrice”, manifestazione che nei giorni 10 e 11 giugno, propone una serie ininterrotta di eventi e iniziative, tutte a ingresso libero, tutte nel tendone realizzato per l’occasione, capace di ospitare i partecipanti nella massima sicurezza. Ci saranno arte, cibo, spettacoli; si potrà pernottare (con la propria tenda o in alloggi su richiesta); si potrà giungere con la propria auto e i propri mezzi oppure si potrà usufruire si un servizio messo a disposizione gratuitamente dagli organizzatori.

Viaggio ad Amatrice è un festival, una raccolta di eventi, un incontro con professionisti del mondo della cultura, un momento di condivisione con le persone, è l’occasione per animare il territorio e proporre due giornate di vivacità artistica, culturale e sociale cui sono invitati tutti coloro che hanno voglia di trascorrere una giornata a contatto di questa terra che vuole mettersi in moto.

Ecco alcuni degli eventi che saranno al centro di Viaggio ad Amatrice. Ci saranno Antonio Rezza e Flavia Mastrella proporranno il loro spettacolo di teatro comico, caustico e surreale, “Pitecus” (sabato 10 giugno ore 21.30). Mentre domenica pomeriggio sarà proiettato il loro film: “Milano, via Padova”. Ci sarà l’attrice Cinzia Leone, con i suoi monologhi e la sua capacità di offrire agli spettatori uno sguardo originale e penetrante sulla realtà, lo spettacolo dal titolo “Mamma sei sempre nei miei pensieri… spostati” andrà in scena domenica alle ore 18. Achille Bonito Oliva, tra i più noti ed autorevoli critici d’arte italiani, sarà protagonista di dialoghi e osservazioni sull’arte contemporanea.

Rappresentanti di tre importanti gallerie d’arte italiane (Umberto di Marino di Napoli, Monitor di Roma e Giovanni Bonelli di Milano) si confronteranno sullo stato di salute dell’arte italiana. Andrea Bruciati, direttore di Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli, uno tra i dieci superdirettori selezionati dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, tra i più autorevoli curatori e storici dell’arte, sarà protagonista di un incontro che avrà come tema l’arte contemporanea, insieme a Marco Neri e Luca Bertolo.

Grande spazio ai bambini con Save the Children Amatrice che sabato 10 giugno, a partire dalle ore 15 realizzeranno nei loro spazi dei lavoratori in cui i bambini potranno lavorare insieme agli artisti invitati ad Amatrice dall’Associazione Arte Contemporanea Picena grazie agli sponsor che hanno messo a disposizione i materiali come blocchi di carta (offerti  da Gruppo Fabriano), le tele (donate da Mondo Artista), i colori (messi a disposizione da Gruppo  Maimeri). Il laboratorio per bambini si svolgerà sabato pomeriggio a partire dalle 15 .

Ci sarà un visita organizzata dalla scuola di Architettura e Design al Villaggio del Food progettato da Stefano Boeri (sabato ore 15.00) e un dialogo tra il critico e scrittore Christian Caliandro e l’autore Antonio Ottomanelli che verterà sul tema arte contemporanea, spazio pubblico e crisi (domenica ore  10.30). Il fotografo Pierluigi Giorgi, darà vita a un progetto fotografico che si svilupperà proprio durante le giornate del Viaggio ad Amatrice.

Il musicista Klaus Savoldi Bellavitis metterà in scena il suo spettacolo tra swing e magia. E poi ancora una libreria allestita in collaborazione con la Libreria Rinascita di Ascoli, una piccola galleria d’arte, mentre la prestigiosa rivista Artribune sarà distribuita gratuitamente. La notte si passa ad Amatrice, tra un evento e un altro, nel Villaggio Lo Scoiattolo è allestito uno spazio per pernottare e chi non ha la tenda ma non vuole perdersi quest’occasione non deve far altro che contattare gli organizzatori che si occuperanno di trovare una sistemazione.

Pranzi, cene, merende e colazioni, tutto con prodotti del territorio, saranno disponibili a prezzi di favore. Chi vuole partecipare, non deve far altro che venire ad Amatrice il 10 e 11 giugno, e se non si ha la possibilità di arrivare con un proprio mezzo, l’organizzazione mette a disposizione dei trasporti gratuiti su prenotazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 317 volte, 1 oggi)