ASCOLI PICENO – Sono quasi 8 milioni gli italiani che hanno colto l’occasione del Ponte per trascorrere una giornata fuori casa in vacanza. E’ quanto afferma la Coldiretti nel tracciare un bilancio della prima prova di vacanza estiva che è stata un successo in tutte le località turistiche anche per le condizioni climatiche favorevoli.

“Una risultato che peraltro conferma la crescente tendenza alla minivacanza con ben 22 milioni di connazionali che – sottolinea la Coldiretti – nel 2017 hanno trascorso una giornata fuori casa per turismo approfittando della fortunata combinazione dei ponti primaverili, dal 25 aprile al primo maggio fino al 2 giugno”.

“Il mare si classifica come la meta privilegiata con le coste della Penisola che sono state prese d’assalto e molti stabilimenti balneari che hanno fatto segnare il tutto esaurito ma molto gettonati sono state le città d’arte ed anche gli oltre 22mila agriturismi presenti in Italia dove – continua la Coldiretti – in circa un milione hanno deciso di sedersi a tavola. Secondo la Coldiretti gli agriturismi sono scelti per la capacità di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche ma anche per l’offerta di servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti”.

Chi non ha potuto permettersi una vera vacanza ha comunque scelto di trascorrere il proprio tempo libero all’aria aperta con piu’ di un italiano su tre (34 per cento) in gita in giornata al mare, al lago, nelle città o nel verde magari organizzando le tradizionale grigliate o pic nic in spiaggia, nelle pinete o nei parchi, secondo l’indagine on line sul sito www.coldiretti.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 42 volte, 1 oggi)