ANCONA – “Favorire il recupero delle eccedenze alimentari e dei medicinali inutilizzati, promuovendo, nello stesso tempo, interventi di economia solidale“.

E’ l’obiettivo della proposta di legge approvata all’unanimità dalla seconda Commissione regionale Sviluppo economico.

Prevede la concessione di contributi per progetti di recupero e distribuzione gratuita delle eccedenze alimentari e non alimentari. La giunta regionale dovrà ogni anno adottare, previo parere della commissione regionale competente, un programma di interventi con le attività che intende promuovere, le modalità e le risorse a disposizione, che per il 2017 ammontano a 100 mila euro.

Prevista, sul fronte farmaceutico, l’implementazione di un database (Sirmi) per la tracciabilità dei medicinali recuperati e ri-prescritti.

(Letto 59 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 59 volte, 1 oggi)