ASCOLI PICENO – Si è svolta il 21 giugno la riunione di insediamento del Comitato dei garanti istituito lo scorso 14 aprile, con decreto del Capo Dipartimento, con l’obiettivo di supervisionare la gestione delle risorse donate dagli italiani, sia attraverso il numero solidale 45500 sia attraverso il conto corrente attivato dal Dipartimento, a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 24 agosto, del 26 e del 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017.

Si tratta complessivamente di oltre 33 milioni di euro che, come disposto dal decreto legge 189 convertito dalla legge 229 del 2016, confluiranno nella contabilità speciale del Commissario straordinario per la ricostruzione e saranno destinati a progetti in favore dei territori colpiti, sulla base delle esigenze valutate nell’ambito del più complessivo piano della ricostruzione.

All’incontro, che è stato ospitato dal Dipartimento della protezione civile presso la sua sede di Via Ulpiano ed è stato moderato da Gaetano Mignone, dirigente del Dipartimento con l’incarico di Segretario del Comitato, hanno partecipato i sette garanti individuati dai Presidenti delle Regioni Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria e dal Commissario straordinario per la ricostruzione, oltre che dal Dipartimento. Erano quindi presenti, Giuseppe Cogliandro, già Magistrato della Corte dei Conti, in qualità di Presidente del Comitato, Vincenzo Gagliani Caputo, già Segretario della Giunta Regionale del Lazio, Angelo Zaccagnini, già Magistrato di Cassazione, Marisa Abbondanzieri, già Onorevole della Camera dei Deputati, Wladimiro De Nunzio, già Presidente della Corte di Appello di Perugia, Santi Giuffrè, ex Prefetto della Repubblica e Paolo Germani, già Ispettore Generale Capo di Finanza della Ragioneria Generale dello Stato.

Durante la riunione, i membri del Comitato hanno voluto prima di tutto approfondire alcuni aspetti relativi ai compiti e alle responsabilità previsti dall’incarico che è stato loro affidato. Successivamente, sono state presentate dalle regioni colpite le prime proposte progettuali che dovranno essere vagliate dal Comitato del Garanti e, in relazione al piano degli interventi, Alfredo Bertelli, in rappresentanza della struttura commissariale, ha chiarito le modalità di riparto delle donazioni.

Per consentire la più ampia informazione e partecipazione ai lavori, sono stati invitati a partecipare all’incontro anche rappresentanti di Rai, degli operatori della comunicazione e della telefonia, con i quali il Dipartimento ha sottoscritto il 27 giugno 2014 il protocollo d’intesa che ha permesso di attivare tempestivamente il 45500 per raccogliere le donazioni.

(Letto 162 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 162 volte, 1 oggi)