FERMO – Prosegue il percorso del progetto europeo Interreg Bid Rex con cui l’Europa intende promuovere la conservazione della biodiversità, valorizzando le conoscenze che i sei paesi partner (Spagna, Italia, Gran Bretagna, Belgio, Ungheria e Slovenia) acquisiscono sul tema per migliorare le politiche di sviluppo regionale.

“Il progetto – osserva l’assessore all’Ambiente Angelo Sciapichetti – ha una durata di tre anni, il primo è finalizzato a comporre il piano d’azione che sarà poi realizzato nei successivi due anni. La Regione Marche è l’unico partner italiano e partecipa all’iter progettuale utilizzando la Rete Ecologica Marche (REM)”.

Nell’incontro concluso nei giorni scorsi a Bilbao si è discusso sulle modalità per la raccolta di dati inerenti la biodiversità. Le Marche si stanno concentrando sulle questioni inerenti la compromissione degli ecosistemi marini, avviando un proficuo confronto con alcuni comuni del Fermano: Fermo, Porto Sant’Elpidio, Monteurano, Montegranaro e Sant’Elpidio a Mare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 39 volte, 1 oggi)