ASCOLI PICENO – Confermati i criteri economici e di merito dello scorso anno per l’assegnazione delle borse di studio. L’intenzione è di non escludere nessuno.

Le principali novità del Piano per il diritto allo studio approvato il 4 luglio dalla giunta su proposta dell’assessore all’Istruzione, alla formazione e al lavoro Loretta Bravi, riguardano invece la graduatoria unica delle borse di studio per il primo anno e graduatorie omogenee (con gli stessi criteri) per gli anni successivi per tutti gli atenei e gli Afam (Accademie e Conservatori).

“I criteri – ha sottolineato l’assessore Bravi – sono stati condivisi con i neoconsiglieri del Cda dell’Erdis (Ente regionale unico per il diritto allo studio). Abbiamo redatto questo piano rispettando la storia dell’Ersu e le modalità previste. La volontà è poi quella di andare verso un unico bando e un’ unica graduatoria per le borse di studio per il primo anno e graduatorie omogene per gli anni successivi. La priorità, infatti, è che tutti gli studenti, qualsiasi sia l’ateneo o l’istituto frequentato, abbiamo le stesse opportunità e gli stessi servizi. Vanno quindi fugati i dubbi emersi negli ultimi giorni sulla stampa: le risorse saranno assicurate per tutti gli idonei e le preoccupazioni non hanno ragione d’essere. In questo senso nulla è modificato rispetto agli anni precedenti”.

In base alla delibera dunque, le condizioni economiche degli studenti che fanno domanda per la borsa di studio sono individuate sulla base dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) con modalità integrative di selezione quali l’indicatore della situazione economica all’estero e l’indicatore della situazione patrimoniale equivalente (ISPE). Nel rispetto dei limiti minimi e massimi fissati a livello nazionale, il Programma regionale per il diritto allo studio individua, per la Regione Marche, il limite massimo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente pari a 21.000 euro e il limite massimo dell’Indicatore della situazione patrimoniale equivalente pari a 38.000 euro, confermando i valori indicati per l’a.a. 2016/2017.

(Letto 73 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 73 volte, 1 oggi)