ANCONA – Crescono sensibilmente le assunzioni (+1,7%; +37,9% per giovani tra 15 e 24 anni) ma cala l’occupazione (-0,9%). E’ una dinamica contrastante quella che mostrano i dati Istat, Inps e amministrativi del primo trimestre 2017, elaborati dall’Osservatorio regionale della Regione Marche.

Nonostante l’impennata di nuovi assunti (69.218) con una saldo positivo tra assunzioni e cessazioni (18.787; +21,2%), il tasso di disoccupazione passa dal 10,4% all’11,5 avvicinandosi sempre più alla media nazionale (12,1%). Segnali positivi vengono per la cassa integrazione, che diminuisce sensibilmente (-34,1%) anche se in misura minore rispetto al dato totale Italia (-38%).

A livello provinciale il calo è generalizzato, ma le variazioni più significative si sono registrate a Macerata (-57%) e Ancona (-40,4%). In controtendenza il commercio, dove la Cig è cresciuta del 51%.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 24 volte, 1 oggi)