OFFIDA – Le piazze, le strade, le vie di Offida sono pronte a trasformarsi in gustosi percorsi. Dal 12 al 17 luglio torna l’appuntamento con Ciborghi d’Italia.

“L’estate offidana presenta già dei numeri incoraggianti – ha commentato l’Assessore al Turismo, Piero Antimiani –  grazie alla dinamicità che ci contraddistingue presentiamo eventi, giorno dopo giorno. Il successo di Ciborghi era il nostro obiettivo fin dal suo concepimento, quando per l’appunto 7 anni fa, il Sindaco Lucciarini a Milano propose l’evento al presidente dei Borghi più belli d’Italia. I dubbi del primo momento si sono subito dileguati e, dopo 3 anni, Ciborghi è stato inserito tra gli eventi italiani di rilievo del club”

Dopo la Settimana del Merletto e GustandOffida, torna in Piazza del Popolo l’eccellenza dell’enogastronomia dei borghi garantendo la continuità del livello alto delle pietanze e anche quest’anno con delle novità. Ciborghi rispetto a una sagra – che nasce con lo scopo di valorizzare un prodotto tipico – porta sulla tavola dei partecipanti il meglio di tutte le cucine regionali italiane, da quella di  Rango (TN), presente dalla prima edizione, alla novità di Caprarola (VT).

Ci saranno anche quest’anno dei laboratori dalle ore 21 di ogni sera: giovedì 13, il croccante siciliano; venerdì 14 i canederli, sabato 15 le olive ascolane; domenica 16 le orecchiette. Inoltre domenica 16 luglio, alle ore 20.30 presso lo show room di Ciù Ciù, ci sarà la Grande Cena dei Borghi con il cuoco Andy Luotto – coadiuvato dai due chef locali Fracnesco Cingolani e Antonio Rimmaudo Laboratori.

“Abbiamo portato Andi Luotto – ha commentato Stefano Greco, direttore di Ciborghi – che non è uno chef modaiolo ma un grande cultore della cucina, perché ci vogliamo divertire a mescolare dei sapori, tipo le orecchiette del sud con un condimento del nord italia. Il risultato sarà un successo”

“Altra novità sarà – ha anticipato Mario Sergiacomi, presidente dell’Oikos, la cooperativa che organizza l’evento –  il Salotto di Ciborghi in Piazza del Popolo con Luca Sestili che su un palco terrà una sorta di talk show a partire dalle 21 e con un collegamento a Radio Azzurra.

“Questa nuova edizione rilancia il festival in cui abbiamo creduto e che abbiamo promosso – conclude il Sindaco Valerio Lucciarini – Un necessario scatto in avanti dovuto al post sisma, che ci ha visto rilanciare il turismo che nel nostro comune non sembra essere stato condizionato dalle calamità. Questo grazie all’assunzione di responsabilità nel mettere subito in sicurezza il centro storico che non è stato mai chiuso. Abbiamo garantito interventi benfatti nonostante siano stati fatti in emergenza. Ciborghi è manifestazione centrale dal punto di vista enogaastronimico dei borghi più belli d’italia. Ormai si è imposto come evento nazionale. Ringrazio Gino Sabatini per il contributo della Camera di Commercio di Ascoli Piceno”.

Due grandi sponsor dell’evento sono Prometeo Estra e Cantine Ciu Ciu. I musei per tutta la durata di Ciborghi rimarranno aperti fino a tardi e l’entrata è compresa nell’acquisto dei 10 ticket a 15 euro.

(Letto 166 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 166 volte, 1 oggi)