ARQUATA DEL TRONTO – La Stazione Unica Appaltante della Provincia di Ascoli Piceno, in tempi veramente rapidi, ha ultimato  le procedure di gara, che preliminarmente si ipotizzavano concluse per il 18 luglio, relative alla realizzazione della “Cittadella delle Attività Produttive” nell’area SAE (Soluzioni Abitative in Emergenza) nella frazione di Pescara del Tronto.

E’ risultata migliore offerente la ditta Asfalti Piceni di Colli del Tronto: si procederà ora alla verifica dei requisiti per l’aggiudicazione definitiva, che avverrà a breve. Con la comunicazione dell’esito della procedura al Comune di Arquata del Tronto è dunque terminato il compito della Stazione Unica Appaltante della Provincia che, in appena 15 giorni lavorativi, ha curato l’iter amministrativo di questo progetto dell’importo complessivo di circa 224 mila euro.

Entrando nel dettaglio, l’intervento consiste nell’esecuzione dei lavori, delle provviste e le forniture occorrenti per la realizzazione delle opere di urbanizzazione e fondazione per l’allestimento di aree temporanee per la ripresa delle attività produttive e commerciali rese inagibili a seguito della sequenza sismica iniziata il 24 agosto 2016.

“Questo risultato è un segnale positivo per la comunità locale ed un frutto importante della recente convenzione stipulata tra Comune di Arquata e Suap della Provincia per mettere a disposizione professionalità e know how atte a velocizzare le varie procedure nella complessa e delicata fase di ricostruzione post sisma” sottolineano con soddisfazione il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo e il Sindaco di Arquata Aleandro Petrucci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 113 volte, 1 oggi)