Ascoli Piceno – Il ds bianconero Giaretta presenta due dei nuovi acquisti delllAscoli. L’attaccante Claudio Santini che arriva a titolo definitivo dal Pontedera mentre D’Urso arriva in accordo con la Roma in prestito con diritto di riscatto.

“Due storie completamente diverse – dichiara Giaretta – D’Urso viene da una Primavera importante e una piccola esperienza in B, contiamo molto su di lui. Mentre a Santini diamo una chanche per quello che si è guadagnato sul campo. Una stagione ottima al  Pontedera per lui.”

Claudio Santini: “sicuramente bellissimo arrivare in B, ho passato due anni stupendi sia a Montecatini che a Pontedera e darò tutto qui. Mi sento pronto sono uno che da il massimo e cerco anche nei momenti difficili di aiutare la squadra. Spero di dare una mano fondamentale per raggiungere degli obiettivi. Non mollo mai. Credo che sia per questo che sono arrivato qui.” Sulla tifoseria:”Spero di entrare nel cuore dei tifosi non mi vedranno mai tirare indietro la gambaIo simile a Perez? Non abbiamo mai giocato insieme so che è un bravissimo ragazzo.”

Che posizione preferisci in campo: “preferisco fare la prima o la seconda punta ma per ne basta giocare, anche sull’esterno.” Primo approccio con l’Ascoli:”Molto contento sia per le impressioni positive che ieri al campo.”

Christian D’Urso, centrocampista classe ’97: “Voglio riscattarmi dall’annoscorso e fare bene e raggiungere gli obiettivi. A Carpi ho giocato poco forse perché a livello tattico non mi sono trovato. Era una squadra consolidata è stato difficile integrarmi a gennaio. Non mi ispiro a nessuno, mi ispiro a me stesso e imparo da tutti. Come doti naturali sono una mezz’ala ma posso adattarmi a tutti i ruoli. Mi hanno accolto benissimo nello spogliatoio, squadra solare e simpatica. I più grandi mi hanno dato il benvenuto.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 281 volte, 1 oggi)