FERMO – Il Prefetto di Fermo Mara Di Lullo ha incontrato il rappresentante dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni Marco Burini, nominato per gestire nelle Marche il programma di ritorno volontario assistito e reintegrazione di cittadini di Paesi terzi presenti in Italia.

Il progetto, promosso dal ministero dell’Interno, è condiviso con l’Oim in sinergia con il progetto Ristart, finanziato dal Fondo asilo migrazione e integrazione del ministero, per potenziare ulteriormente lo strumento del ritorno volontario e contribuire alla corretta gestione dei flussi migratori.

La Prefettura di Fermo sosterrà queste iniziative agevolando i rapporti dell’Oim con i gestori dei Centri di accoglienza straordinari attivati sul territorio, che ospitano, allo stato, circa 600 stranieri richiedenti protezione internazionale, distribuiti in numerosi comuni del Fermano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 41 volte, 1 oggi)