AMATRICE – Anche per il sisma del Centro Italia di agosto 2016, come quello dell’Aquila nel 2009, è segnalato un imprenditore che ride.

Si tratta di un 65enne di Altamura, provincia di Bari, che è stato intercettato nell’inchiesta della procura aquilana su presunte mazzette nella ricostruzione pubblica.

Nell’ordinanza il Gip riferische che l’uomo, ai domiciliari, dopo il terremoto del 24 agosto 2016 annuisce e ride, in un’intercettazione, parlando delle future commesse, in particolare ad Amatrice.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 264 volte, 1 oggi)