PINTURA DEL BAGNOLO – “RisorgiMarche” prosegue, senza sosta, nella Regione.

Il 23 luglio a Pintura del Bagnolo si svolgerà il concerto gratuito, dalle 16.30, di Bungaro. Esattamente fra i Comuni di Fiastra, San Ginesio e Sarnano nel Maceratese.

L’iniziativa di Neri Marcorè, realizzata per rilanciare i territori marchigiani dopo il sisma 2016 e far riscoprire la bellezza dei parchi montani, prevede la consueta escursione in mezzo alla natura per raggiungere il luogo designato.

Non mancheranno, durante il tragitto, le Isole del Gusto che daranno la possibilità ai visitatori di degustare e acquistare prodotti enogastronomici locali. Spazio anche all’artigianato del territorio.

TEMPO DI PERCORRENZA MEDIO A PIEDI

Dal cancello di Coldellaio (San Ginesio) fino al Santuario di San Liberato 55 minuti (3,2 km su strada asfaltata), ascesa 255 m, altitudine 778 m. A seguire servizio bus navetta gratuito per circa 6 km fino al cancello di Pintura del Bagnolo, altitudine 1.322 m.

COME ARRIVARE AL CANCELLO DI COLDELLAIO

Da Macerata: dopo Sforzacosata, prendere la SS 78 fino a Pian di Pieca. Alla fine del lunghissimo rettilineo, si arriva alla Fraz. Coldellaio.

Da Ascoli Piceno: imboccare la SS 4 “Salaria” ed arrivare a Mozzano. Poco dopo il paese a destra per Comunanza ed arrivare fino ad Amandola. Oltrepassare il paese e proseguire per Sarnano. Giunti a Sarnano proseguire in direzione di Macerata sulla SP 78. Dopo qualche chilometro, superata la frazione Gabella Nuova, si arriva alla Fraz. Coldellaio.

Da Foligno: SS77 per Macerata e uscire a Caccamo Serrapetrona. Poi la SP 502 per Caldarola-Sarnano. Da Caldarola seguire sempre la SP 502; dopo la frazione Morichella arriverete ad un incrocio: prendere per Sarnano-Amandola (SS 78) e subito dopo arriverete alla Fraz. Coldellaio.

Chi arriva in macchina potrà usufruire gratuitamente del servizio bus navetta, dalle 11 alle 15.45, dal Santuario di San Liberato (raggiungibile da Coldellaio solo a piedi o in bici dopo 3,2 KM di trekking) fino al cancello di Pintura del Bagnolo.

Dopo il concerto, dallo stesso cancello di Pintura del Bagnolo verrà effettuato il servizio per il ritorno al Santuario di San Liberato dalle 18 alle 20.30 dal quale si dovrà poi proseguire a piedi o in bici fino al cancello di Coldellaio.

COSA INDOSSARE E COSA METTERE NELLO ZAINO, I CONSIGLI DEGLI ORGANIZZATORI
Indossate l’abbigliamento adeguato per una passeggiata in montagna, scarpe comode, abbigliamento da trekking, copricapo. Vi consigliamo di inserire nel vostro zaino acqua a sufficienza, cibo, occhiali da sole, magliette di ricambio, giacca a vento impermeabile con cappuccio (in caso di pioggia), crema protettiva solare, asciugamano, plaid o cuscino per sedersi sul prato. Lasciamo i prati e i sentieri puliti e belli come li abbiamo trovati: depositiamo i rifiuti negli appositi contenitori differenziati o, meglio ancora, rimettiamoli nello zaino, che dopo il concerto sarà più vuoto e leggero, per vuotarlo poi a casa. Prestate attenzione alla segnaletica collocata lungo il percorso. Evitate sentieri non segnalati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 319 volte, 1 oggi)