ASCOLI PICENO – Si avvicina lentamente il rientro tra i banchi di scuola per bambini e giovani, ma proprio alla vigilia del nuovo anno scolastico ancora 348 famiglie ascolane sono in attesa del rimborso per i libri di testo acquistati nell’anno scolastico 2016/2017.

“Un’attesa lunga ed eccessiva – dichiara il sindaco Guido Castelli – che agli occhi di molti apparirà incomprensibile per un contributo che dovrebbe rappresentare il pensiero principe per coloro che governano la Regione Marche. L’incentivo regionale, infatti, è destinato all’acquisto dei libri di testo per gli studenti delle scuole secondarie di 1° e 2° grado ed è rivolto alle famiglie degli studenti che abbiano un Indicatore della situazione economica equivalente – ISEE inferiore o uguale ad € 10.632,94″.

“L’agevolazione – continua l’Assessore all’istruzione Massimiliano Brugni – seppur esigua, rappresenta, infatti, un sostegno importante e concreto per tutte quelle famiglie che vivono momenti di disagio economico e che costantemente si trovano a dover fare i conti con il caro libro, sempre più incisivo. Purtroppo – conclude – siamo ancora in attesa di ben 48.199,68 euro per far fronte a 348 domande. Ecco perché siamo ad invitare chi governa la Regione a provvedere nel minor tempo possibile alla liquidazione di questa importante somma al fine di porre rimedio al disagio creatosi per molte famiglie ascolane a seguito di questo ritardo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 67 volte, 1 oggi)