CASCIA – Bright Addae, centrocamapista bianconero ormai alla sua quarta stagione con la maglia del Picchio, ha parlato del momento della squadra, del suo nuovo compagno di reparto Buzzegoli  e della Fondazione ghanese che porta il suo nome:

“Siamo a buon punto della preparazione e sono molto soddisfatto, il modulo che sta applicando lo staff tecnico prevede che io sia davanti alla difesa insieme a Buzzegoli, mi piace molto giocare al suo fianco, è un grande giocatore, ci integriamo alla perfezione: io sono uno che fa della forza la sua arma migliore e quindi corro anche per lui, invece Buba gioca molto la palla, ha un’ampia visione di gioco e in campo parla molto e dà indicazioni. Nei tre test disputati ho visto una squadra che si aiuta molto e che per atteggiamento è già pronta a dare battaglia in campionato; sono molto contento di quello che stiamo facendo – prosegue Addae –  in questi giorni e mi auguro che quest’anno, a differenza della stagione scorsa, inizieremo bene fin da subito; In  Serie B ci sono tanti club importanti e quindi il campionato sarà più bello  e spettacolare e questo credo che mi esalterà, mi piace giocare contro gli avversari forti.”

Domani alle 18 al comunale di Tolentino, primo test importante con la Salernitana di capitan Rosina: “Intanto domenica c’è la Salernitana, sarà il primo impegno di livello contro una formazione di B come noi: entrambe le squadre avranno nelle gambe i carichi di lavoro e quindi a fare la differenza sarà la testa, ci teniamo a fare bene perché è la prima partita  importante. Ho iniziato la quarta stagione con l’Ascoli, sento di essere molto legato a questa società e trasferisco la mia passione anche alla gente del mio Paese, il Ghana; ho creato una fondazione che porta il mio nome e che aiuta i bambini africani, che versano in condizioni di povertà, senza cibo, vestiti, scarpe. Ho creato una squadra che porta il nome dell’Ascoli Picchio e che organizza amichevoli di beneficenza per raccogliere fondi. Inoltre mi sto attivando per creare una scuola calcio in Ghana che aiuterebbe tutti quei bambini appassionati di calcio ai quali manca l’opportunità di mettersi in mostra e di avere l’occasione di giocare in un grande club”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)