ASCOLI PICENO . Nella giornata del primo agosto è previsto il voto finale del cosiddetto “Decreto Sud”.

Guido Castelli, sindaco di Ascoli, nella serata del 31 luglio ha annunciato: “All’interno, grazie all’interessamento del Sottosegretario De Micheli e del Commissario Errani, siamo riusciti ad inserire una norma di grande importanza per i Comuni del cratere”.

Il primo cittadino afferma: “Si tratta della modifica del comma 1 dell’art.43-bis del decreto legge n.50 del 2017, che prevede l’assegnazione di ‘spazi finanziari’ al fine di favorire gli interventi connessi alla ricostruzione degli enti locali colpiti dal sisma“.

“Può sembrare un tecnicismo incomprensibile – prosegue Castelli – ma in realtà rappresenta un’esigenza vitale per le amministrazioni fiaccate dal terremoto e di cui mi sono reso promotore nella qualità di Presidente dell’Ifel e delegato alla finanza locale dell’Anci”.

Il sindaco di Ascoli annuncia: “In sostanza abbiamo esteso il beneficio dell’esonero dal pareggio di bilancio per tutti gli investimenti dei Comuni finalizzati al miglioramento della dotazione infrastrutturale e al recupero degli immobili destinati alla popolazione”.

“Una boccata di ossigeno e una bella conquista per tutti i Comuni del cratere e tutti i sindaci del terremoto” conclude Guido Castelli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 261 volte, 1 oggi)