ANCONA – La Giunta sblocca oltre 17 milioni di euro che consentiranno di liquidare una serie di importanti interventi di ripristino e messa in sicurezza del territorio.

In particolare saranno coperti, seguendo un criterio cronologico, investimenti di ripristino post calamità neve 2012 per un totale di 1.418.373,61 euro da erogare nel biennio 2018/2019 (Comuni di Auditore, Filottrano, Macerata, Colli al Metauro, Jesi e Pergola). Per il rischio sismico sono previsti, nello stesso biennio, 271.818,88 euro nel Comune di Arcevia. Per l’edilizia residenziale nel triennio 2017/2019 la somma di 4.929.349,78 (Comuni di San Lorenzo in Campo, Jesi e Urbino).

Gli interventi di depurazione delle acque reflue saranno finanziati con 8.814.104,40 euro (destinati a tutti gli Aato). Per sicurezza stradale e viabilità la somma di copertura prevista è di 132.639,51 euro, per i rifiuti è di 1.500.000 euro e per gli impianti a fune è di 614.935,75 euro. 

“Prosegue quindi il percorso amministrativo – spiega l’assessore al Bilancio, Fabrizio Cesetti – per mettere a disposizione della collettività regionale ulteriori risorse finanziarie, rese possibili da una oculata gestione contabile. Lo sblocco approvato dalla Giunta di ieri si aggiunge a una serie di altre operazioni messe in atto nei mesi scorsi”.

Con una prima variazione di bilancio, infatti, ad aprile sono stati destinati 14,4 milioni di euro per l’edilizia scolastica sul biennio 2017-2018 e recentemente sono stati sbloccati 202 milioni di euro di fondi sanitari, derivanti dall’avanzo vincolato, grazie ad un emendamento che ha reso disponibili i fondi della premialità accumulati dal bilancio sanitario. “Si è trattato – sottolinea l’assessore Cesetti – di una deroga concessa dal governo solo per le amministrazioni virtuose”.

Infine, con una legge regionale di iniziativa della Giunta, sono state disposte variazioni di bilancio per garantire il cofinaziamento regionale POR FESR 2014-2020, il risarcimento dei danni causati dalla fauna selvatica alla circolazione stradale, la promozione e la valorizzazione dei prodotti agricoli marchigiani nelle fiere (es. Vinitaly), le attività di vigilanza e controllo della polizia provinciale.

“I 17,6 milioni di euro – conclude l’assessore Cesetti – confermano come una gestione finanziaria prudente e virtuosa consenta di generare ulteriori risorse da destinare allo sviluppo regionale, attribuendo la dovuta rilevanza alla tutela e gestione del territorio, aspetto tanto più importante nel contesto della ricostruzione e del rilancio dopo gli eventi sismici”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 73 volte, 1 oggi)