TAVERNE DI SERRAVALLE – Come per le precedenti edizioni, i carabinieri della Compagnia di Camerino agli ordini del Capitano Vincenzo Orlando, hanno attuato massicci controlli antidroga nell’ambito della XV edizione del “Montelago Celtic Festival” tenutasi a Taverne di Serravalle di Chienti sin da giovedì scorso e terminata nelle prime ore di domenica 7 agosto.

I militari della Compagnia hanno fermato e perquisito auto, furgoni e camper diretti alla festa, attraverso un dispositivo di filtraggio posto nelle adiacenze dell’ingresso dell’area interessata, sottoponendo quindi a controllo centinaia di giovani provenienti da tutta Italia ed anche dall’estero procedendo, in moltissimi casi, anche a perquisizioni personali.

Le ispezioni, rese difficili dalle estreme temperature e dalla notevole mole di veicoli in arrivo stracolmi di tende, borsoni ed equipaggiamenti vari, hanno impegnato, sin da giovedì mattina,  oltre 40 carabinieri della Compagnia di Camerino, che hanno fatto ricorso anche all’unità cinofila di Pesaro intervenuta con il cane Yago, e che hanno permesso di rinvenire, oltre che sulle stesse persone e nei veicoli, sostanze stupefacenti come hashish, marijuana, cocaina e qualche pasticca di extasi, occultate nei posti più disparati al fine di eludere il fiuto dei cani (nelle scarpe, nelle parti intime, tra i generi alimentari, nelle aste delle bandiere,  nelle cucce degli animali domestici, in nicchie ricavate ad hoc nelle portiere e nei cruscotti delle autovetture).  

Al termine dell’intera attività sono stati denunciati alla Procura della Repubblica per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti  e segnalate quali assuntori oltre 40 persone, di età compresa tra i  18 ed i 30 anni, provenienti da numerose Regioni d’Italia.

Come confermato dalla Compagnia di Camerino, tra i deferiti anche vari ragazzi provenienti dalla provincia di Ascoli.

Infine sono state cinque le patenti ritirate a conducenti che guidavano i veicoli in possesso di droghe e che sono stati anche sequestrati.

L’apparato di controllo ha permesso, pertanto, di sequestrare complessivamente circa tre etti di droghe di aria natura tra cocaina, hashish, marijuana ed MDMA (extasy) nonché diverso materiale per il confezionamento, il pesaggio e per il consumo degli stupefacenti (cilum, narghilè, pipe varie e trita -erbe di vario tipo, bilancini di precisione).

Le attività, anche quest’anno condotte al fine di arginare il traffico ed il consumo di droghe all’interno di raduni e feste che spesso può anche condurre a conseguenze irreparabili, come già successo in molti  casi  di risonanza mediatica nazionale, hanno garantito un tranquillo svolgimento della manifestazione che ha chiuso i battenti nelle prime ore di questa mattina.

(Letto 666 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 666 volte, 1 oggi)