ASCOLI PICENO –  Incrementare il turismo culturale ad Ascoli anche attraverso gli scambi fra le città di antica tradizione ceramica. Sotto questa buona stella domenica 6 agosto alle ore 15.30 nel museo della città di Birzai, in Lituania, è stata inaugurata la mostraTra tradizione e modernità“.

Si tratta della seconda tappa di questa Biennale, in tour nei paesi del Baltico, dedicata alla figura di S. Francesco. Una rassegna che ha conquistato il mercato e l’attenzione di musei europei di alto profilo. La mostra, che raccoglie circa 60 opere di maiolica e argilla realizzate da artisti italiani e stranieri, rimarrà aperta al pubblico fino al prossimo 10 settembre.

“Grazie a queste iniziative espositive, intendiamo valorizzare il patrimonio culturale e le eccellenze artigianali del nostro territorio – dichiara il Sindaco di Ascoli Guido Castelli -.  Le opere esposte a Birzai, provenienti dal Museo dell’Arte Ceramica, sono state realizzate in occasione dei Concorsi Internazionali Biennali che la città di Ascoli Piceno organizza periodicamente con l’intento di aprire la città alla conoscenza di quanto producono i ceramisti delle altre nazioni e di favorire gli scambi fra le città di antica tradizione ceramica. Questi oggetti preziosi e fragili possono rappresentare un importante biglietto da visita per la nostra città che intende sempre più valorizzare il proprio patrimonio artistico, che spazia dall’antichità al Novecento, e promuoverne la conoscenza al fine di incrementare il turismo culturale. In questo modo, si sono concretizzate varie occasioni di scambio e di confronto fra i ceramisti ascolani e quelli attivi in Lituania e siamo certi che questo rapporto rappresenti una importante occasione di conoscenza reciproca”.

“Siamo orgogliosi che nella mostra che ha aperto i battenti in Lituania vengano esposte le opere presenti nell’ultima Biennale tenutasi ad Ascoli – dichiara l’assessore comunale alla Cultura Giorgia Latini -. Si tratta di un’enorme opportunità per i ceramisti del nostro territorio di promuovere la loro arte, ma soprattutto, attraverso queste opere fanno conoscere nel Mondo la bellissima città di Ascoli“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 73 volte, 1 oggi)