PATRIGNONE DI MONTALTO – Diego Cannizzaro si esibirà in un concerto per organo martedì 29 agosto alle 21.15 presso la Chiesa di S. Maria in Viminatu, a Patrignone di Montalto.

Egli è Vicepresidente e Direttore del Dipartimento di Musica Liturgica e Cultuale. Organista, pianista e clavicembalista, è stato invitato in diverse rassegne musicali internazionali esibendosi in Italia, Svizzera, Austria, Francia, Spagna, Regno Unito, Belgio, Olanda, Germania, Polonia, Slovacchia, Russia; è stato anche più volte invitato negli U.S.A. Svolge attività di ricerca musicologica e pubblicistica. E’ ispettore onorario per gli organi storici dell’Assessorato ai BB.CC.AA. della Regione Siciliana ed organista titolare presso la Cattedrale di Cefalù.

Diego Cannizzaro ha conseguito con la lode la Laurea in Lettere Moderne ad indirizzo musicologico presso l’Università di Palermo con una dissertazione sull’arte organaria antica siciliana, il Diploma di Pianoforte col massimo dei voti presso il Conservatorio di Palermo ed il Diploma di Organo e Composizione Organistica con la lode presso il Conservatorio di Perugia sotto la guida di Wijnand Van de Pol. Si è perfezionato in organo e clavicembalo con Luigi Ferdinando Tagliavini, Harald Vogel e Montserrat Torrent-Serra presso l’Accademia di musica italiana per organo di Pistoia, la Norddeutche Orgelakademie di Bunde (Amburgo) e l’Università di Santiago de Compostela. Ha studiato composizione con Ivan Fedele presso il Conservatorio di Strasburgo. Vincitore di borsa di studio, ha conseguito il Dottorato di ricerca in “Storia ed analisi delle culture musicali” presso l’Università di Roma “La Sapienza” con una dissertazione sulla musica per organo e clavicembalo nei regni di Napoli e Sicilia tra XVI e XVII secolo pubblicata in lingua italiana presso l’archivio PADIS dell’Università di Roma “La Sapienza. Attivo come organista, pianista e clavicembalista, è stato invitato in diverse rassegne musicali internazionali esibendosi in Italia, Svizzera, Austria, Francia, Spagna, Regno Unito, Belgio, Olanda, Germania, Polonia, Slovacchia, Russia; è stato anche più volte invitato negli U.S.A. Svolge attività di ricerca musicologica e pubblicistica. E’ ispettore onorario per gli organi storici dell’Assessorato ai BB.CC.AA. della Regione Siciliana ed organista titolare presso la Cattedrale di Cefalù.

Ha diverse collaborazioni con riviste specialistiche italiane ed estere presso cui ha pubblicato diversi saggi. Ha al suo attivo delle esecuzioni in prima assoluta: nel 1992 presso la sede degli Amici della Musica di Palermo, ha eseguito una sonata inedita di Muzio Clementi (1752-1832) suonando su un fortepiano originale Collard & Collard; nel 1995 ha eseguito l’integrale delle opere per organo di Antonino Fortunato, compositore siciliano vivente. Ha inciso l’integrale delle sonate per organo di Filipo Capocci in doppio per la Bottega Discantica; ha al suo attivo altre 15 incisioni per altre etichette tra cui Bongiovanni, Tactus ed Elegia. Svolge attività didattica e di ricerca in diverse Università Conservatori ed è stato invitato a partecipare a progetti di ricerca sulla musica organistica e sull’arte organaria europea. E’ stato anche docente invitato di organo e clavicembalo presso il Conservatorio Rimski-Korsakov di San Pietroburgo ed ha tenuto delle master-class per le Accademia di Enghien ed Ath (Belgio). E’ presidente del centro studi organari AUDITORIUM PACIS ed è direttore artistico del rassegna “In tempore organi” che si svolge nell’intero territorio dalla Regione Sicilia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 50 volte, 1 oggi)