ASCOLI PICENO – Il jazz Italiano si fa in quattro e si trasforma ne “Il Jazz Italiano per la gente del sisma”, una maratona musicale che comincia giovedì 31 agosto da Scheggino, passa il primo settembre per Camerino, nelle Marche, il 2 per Amatrice, nel Lazio, fino a giungere il 3 settembre a L’Aquila, in Abruzzo.

Il progetto è coordinato e gestito dall’Associazione I-Jazz, Midj e Casa del Jazz con il contributo del Mibact e il main sponsor Siae, Società italiana degli autori ed editori.

L’iniziativa, che conta complessivamente più di 700 artisti e 140 concerti, collabora in modo associativo con Io ci sono onlus alla costruzione del Centro polifunzionale di Amatrice e alle successive attività socio-culturali che daranno vita e respiro alla struttura. Ad organizzare la prima data della kermesse a sfondo sociale, dedicata alla ricostruzione parziale di alcuni luoghi dei paesi terremotati, sarà l’associazione Visioninmusica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 56 volte, 1 oggi)