ANCONA – Saranno i Servizi vaccinali dell’Azienda sanitaria unica delle Marche ad avvisare le famiglie non in regola con gli obblighi previsti dalla nuova legge sull’obbligo vaccinale: le famiglie riceveranno una lettera con l’invito ad aderire alle vaccinazioni mancanti prima dell’avvio dell’anno scolastico.

E’ la procedura scelta dalla Regione per l’attuazione del decreto vaccini, d’intesa con l’Asur, l’Ufficio scolastico regionale e l’Anci. La lettera conterrà anche un modulo da presentare alla scuola attestante la volontà di aderire alla vaccinazione: firmandola il genitore o tutore del minore esprimerà la volontà di aderire all’invito dell’Asur a vaccinare il figlio.

Nelle Marche sono circa 10 mila i bambini da zero a 6 anni da convocare per le sedute vaccinali, che cominceranno negli ultimi mesi dell’anno. Le famiglie i cui figli sono già in regola con le vaccinazioni non riceveranno alcuna comunicazione da parte dell’Asur. In questo caso ai genitori basterà compilare e consegnare a scuola l’autocertificazione.

(Letto 939 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 939 volte, 1 oggi)