ANCONA – Nuovo boom nelle Marche per il biologico. Ad annunciarlo è la Coldiretti sulla base del nuovo rapporto Sinab, secondo il quale gli ettari coltivati sono aumentati del 24% passando da 63mila a 78mila nel giro di un anno.

I terreni bio sono così arrivati a rappresentare il 17,5% del totale. Ma crescono del 7,5% anche gli operatori biologici, salendo a quota 2.638, con un sempre maggiore impegno verso esperienze di filiera corta, dal campo alla tavola. L’obiettivo è far fronte alla grande richiesta di prodotti biologici, unico settore a far segnare una crescita costante e a doppia cifra.

“Oggi l’agricoltura biologica – sottolinea Tommaso Di Sante, presidente di Coldiretti Marche – rappresenta una grande opportunità, un modello vincente che non solo rispetta l’ambiente, tutela la biodiversità e la salute ma che crea nuove prospettive occupazionali per tantissimi giovani”.

(Letto 31 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 31 volte, 1 oggi)