MILANO – Le Marche al theMicam di Milano promuovono il “Made in”, la scuola e il territorio per vincere la sfida internazionale.

Soddisfatto il presidente della Regione, Luca Ceriscioli. “Se il buon giorno si vede dal mattino, theMicam è partito alla grande. Il premier Gentiloni ha ricordato la forza delle Marche, la capacità di produrre cose belle, un territorio straordinario che tiene insieme imprenditori, lavoratori e istituzioni che sanno collaborare, che portano dentro il loro prodotto tutta la qualità e la storia in una realtà straordinaria come la nostra regione. I marchigiani rappresentano un terzo delle presenze delle imprese italiane. Speriamo che quei sintomi di ripresa che percepiamo in questo periodo, possano riflettersi positivamente già da questa fiera. Una bella edizione, trainata dai grandi marchi regionali, che si apre nel migliore dei modi”.

Ceriscioli ha poi visitato l‘area Hospitality allestita dal distretto calzaturiero marchigiano nell’ambito di questa edizione di settembre della manifestazione, in corso di svolgimento a Fiera Milano Rho. Sono otto edizioni che Regione, Camera di commercio di Fermo, Azienda speciale di Fermo e Confindustria Centro Adriatico collaborano per valorizzare il Made in Marche nella prestigiosa vetrina rappresentata dal theMicam.

Il tema scelto per il 2017 punta a creare un momento di incontro tra l’eccellenza manifatturiera, il mondo della cultura, dell’arte, dell’enogastronomia, della moda e del lavoro artigiano. Lunedì 18 settembre sarà discusso con la partecipazione del mondo della scuola e del settore imprenditoriale. Il “theMicam” di Milano è la più importante manifestazione della calzatura al mondo e l’appuntamento irrinunciabile per operatori, imprese e buyers. Le aziende marchigiane presenti sono 250: 165 dalla provincia di Fermo, 75 da quella di Macerata, 4 ascolane, 3 pesaresi e 3 dall’anconetano.

(Letto 117 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 117 volte, 1 oggi)