ARQUATA DEL TRONTO – E’ cominciato, il 19 settembre, ad Arquata del Tronto il complesso recupero dell’archivio comunale, che era conservato nel Municipio, crollato con il terremoto del 24 agosto 2016.

Sono in azione gli uomini del Gruppo operativo speciale movimento terra dei Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno, che dopo aver scavato a lungo fra un cumulo di macerie, peraltro in forte pendenza, sono arrivati a individuare i primi volumi e faldoni cartacei, che con molta cautela vengono man mano estratti dalle pietre.

Un’operazione delicata, che andrà avanti per giorni, perché contestualmente tutto il materiale va messo in scurezza. Si vedrà poi quali e quanti documenti sono in qualche modo recuperabili, attraverso il restauro, e quanti ormai sono andati irrimediabilmente perduti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 75 volte, 1 oggi)