ASCOLI PICENO – Novità per quanto riguarda l’omicidio di Irma Giorgi, la settantenne di Ascoli Piceno trovata morta in casa il 16 settembre e, si è scoperto poi,  uccisa dal nipote Virgilio Cataldi. L’autopsia, disposta oggi dal Pm e eseguita dal medico legale Pietro Alessandrini ha infatti stabilito che alla donna è stata tolta la vita con due coltellate alla gola, non con una soltanto come era stato ipotizzato inizialmente dagli inquirenti.

L’arma del delitto, un coltello da cucina, è stata ritrovata vicino al corpo di Irma, finito sotto il tavolo della cucina della casa che la donna condivideva con il nipote e i genitori di lui. Domani intanto è stata fissata l’udienza di convalida dell’arresto di Cataldi che si trova da qualche giorno presso il carcere di Marino del Tronto.

(Letto 258 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 258 volte, 1 oggi)