ASCOLI PICENO – Il 41% delle abitazioni degli oltre 130 comuni inseriti nel cratere del terremoto che ha colpito il centro Italia lo scorso anno sono inagibili.

Il dato è stato fornito dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli nel corso di un’audizione in commissione Ambiente della Camera nel corso della quale ha ricordato che sono state effettuate fino ad oggi oltre 203mila verifiche di agibilità sulle 215mila richieste dalle Regioni.

“Gli edifici agibili – ha spiegato Borrelli – sono il 44,3% mentre per quanto riguarda le scuole, il 67% sono risultate agibili, il 27% agibili con provvedimenti e il 6% inagibili. Complessivamente sono stati effettuati sopralluoghi su 2.649 edifici scolastici – prosegue – Per quanto riguarda le casette, il capo della Protezione Civile ha assicurato che entro gennaio saranno consegnate tutte le 3.649 strutture ordinate”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 170 volte, 1 oggi)