ASCOLI PICENO – Due giornate durante le quali sono state affrontate tematiche organizzative e tecniche in merito agli arbitri di calcio. A scegliere il territorio Piceno è stato è stato proprio il direttivo dell’Aia che affianca il nuovo Presidente del Comitato Marche, Carlo Ridolfi, che assieme ai presidenti delle sezioni marchigiane e al Presidente della sezione di Ascoli, Massimo Vallesi si è adoperato per la migliore riuscita dell’Assemblea.

Un appuntamento davvero importante che per la prima volta nella storia ha visto come ospite un Ministro dello Sport. Il Ministro Luca Lotti infatti è intervenuto per portare il saluto del Governo e la vicinanza dello Stato al mondo arbitrale. Dopo il saluto di Carlo Ridolfi l’assemblea è stata ufficialmente aperta dal Presidente dell’AIA Marcello Nicchi.

Presenti, oltre ai Presidenti delle 209 Sezioni Arbitri d’Italia, anche tutto il Comitato Nazionale, i Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali, ed i Presidenti dei Comitati Regionali e Provinciali. “E’ la prima volta che un Ministro partecipa ad evento dell’Associazione Italiana Arbitri – ha detto Nicchi – sono grato per l’attenzione che le Istituzioni prestano al nostro lavoro”. Successivamente ha preso la parola il Responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange che, attraverso la visione di filmati, ha analizzato di alcuni episodi con i video test ed ha presentato il materiale didattico.

Sono quindi intervenuti i vari componenti del Comitato Nazionale dell’AIA e i vari Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali: Nicola Rizzoli (CAN A), l’ascolano Emidio Morganti (CAN B), Danilo Giannoccaro (CAN PRO), Matteo Trefoloni (CAN D), Andrea Gervasoni (CAI), Angelo Montesardi (CAN 5) e Marcello Caruso (CAN BS). Un saluto è stato poi portato da Gianluca Rocchi in qualità di rappresentante degli arbitri in attività. Emozionante, durante la riunione, la proiezione di un video con un’intervista inedita all’ex arbitro Stefano Farina, recentemente scomparso in cui ha parlato dei giovani e della figura dell’arbitro di calcio.

La sezione arbitri di Ascoli ha offerto ai partecipanti una serie di gadget, di materiale promozionale del territorio e una bottiglia di vino Piceno. Poi grazie al contributo di alcuni sponsor tra cui Cantina Ciu Ciu, Vinea Offida, Cantina Tenute del Borgo, Gela Prodotti Surgelati Srl, Sabelli, Le Bontà dei Colli, Maglificio Gran Sasso, Cooperativa Case Rosse, Riti Ersilia, Oleificio Fratoni e Agenzia Assicurativa Sara di Ascoli, è stato offerto un emozionante spettacolo della Compagnia dei Folli che ha strappato numerosi applausi ai presenti. ‘Credo che il territorio Piceno e la sezione di Ascoli – ha dichiarato il presidente Vallesi – abbiano mostrato il meglio di se e sono convinto che tanti partecipanti torneranno a visitare questo splendido territorio’.

(Letto 84 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 84 volte, 1 oggi)