ASCOLI PICENO – Una vittoria e quattro sconfitte: un inizio di torneo che dal punto di vista della classifica per l’Ascoli Picchio non è incoraggiante.

“Momento difficile da superare insieme – afferma Baldini, esterno dell’Ascoli –  ma quando gira bene sarà positivo per tutti. C’è tanta rabbia perché non meritavamo di perdere anzi. Le occasioni le abbiamo avute con Favilli e  Carpani ma non ci è andata bene. Io non guardo la classifica perché con una vittoria vai su facilmente ma più  avanti vedremo i veri valori. In serie B te la puoi giocare con tutti e anche con il Frosinone potevamo portare a casa qualcosa. La prestazione è stata ottima ma contano soltanto i punti adesso”.

Hai trovato sempre spazio da quando sei qui: “Sono contento della fiducia che mi stanno dando dopo un anno in cui ho giocato poco. Ero contento di venire qui perché è una società che punta sui giovani e per noi è importante avere una società. Noi dobbiamo fare maggiormente la partita.La Curva mi da i brividi e noto un attaccamento alla maglia importante e quindi speriamo di un continuo sostegno da parte loro”.

Dalla Primavera dell’Inter alla serie B: “Vecchi mi ha insegnato tanto e con lui sono cambiato tantissimo. Sono stato all’Inter per 5 anni e ho legato molto con tutti sopratutto con D’Ambrosio e Perisic mi ha impressionato molto.  Ho fatto il ritiro con Spalletti e qui sto trovando idee simili e a me piace divertirmi mentre gioco”.

(Letto 125 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 125 volte, 1 oggi)