CESENA – L’Ascoli Picchio torna, dopo 3 sconfitte consecutive, a vedere la luce. Vince 2-0 in trasferta, contro il Cesena, in una partita dal sapore di scontro diretto. Tiene bene la formazione bianconera per 80 e più minuti, trovando una vittoria fondamentale con due belle giocate, di Varela prima e Baldini poi.

PAGELLE

LANNI 6 – Non deve compiere praticamente alcun intervento degno di nota, il che sottolinea l’ottima prestazione del reparto difensivo bianconero. Bella e coraggiosa l’uscita in tuffo su Cacia, un fondamentale alcune volte criticabile nelle sue prestazioni.

MOGOS 6,5 – In crescita costante. Oggi aggiunge all’ottima attenzione difensiva, già vista con il Frosinone, anche una discreta fase di spinta. Sta prendendo coraggio e fiducia nei suoi mezzi i quali, specie quelli fisici, non sono pochi.

PADELLA 7 – Guida il reparto con grande sicurezza senza soffrire eccessivamente l’intraprendenza di Jallow. Sempre attento ed aggressivo in chiusura permette al Picchio di gestire, senza troppi problemi, la debole pressione cesenate.

GIGLIOTTI 6,5 – Va un poco più in difficoltà del compagno di reparto con Jallow. Nel complesso, però, gioca una partita molto attenta, concedendo praticamente niente all’ex di turno, Cacia, cosa mai scontata.

MIGNANELLI 6,5- Alterna bene fase di spinta e di copertura, non commettendo sbavature. Mette anche alcuni cross interessanti e, nel primo tempo, il suo tiro d’esterno, da posizione defilata, è pregevole. Costretto ad uscire a metà della ripresa. PINTO (dal 21′ s.t) 6,5 – Ottimo impatto con la Serie B. Entra senza timore, al posto dell’infortunato Mignanelli e si mette subito al servizio della causa. Bella la percussione che porta alla conclusione pericolosa di Favilli.

BUZZEGOLI 6 – Troppo errori in fase di impostazione, specie nel primo tempo. Alla lunga però la sua presenza in campo si sente e si rivela fondamentale per permettere all’Ascoli di distendersi in ripartenza. Con il miglior Buzzegoli oggi, forse, l’Ascoli l’avrebbe sbloccata prima.

CARPANI 6,5 – Se, nonostante la giornata un po’ appannata di Buzzegoli e Bianchi, l’Ascoli tiene bene in mediana e soffre relativamente poco, affacciandosi anche in avanti, il merito è suo. Tantissima sostanza e generosità. Nel finale sfiora anche il gol, che sarebbe stato meritato.

BIANCHI 6 – Come Buzzegoli. Commette tanti errori, dovuti nel suo caso, anche, dalle tante partite giocate consecutivamente, dopo un estate vissuta da separato in casa. Stoica la sua sovrapposizione nel finale, quando, stremato, serve la palla dalla quale nasce il gol del 2-0. ADDAE (dal 46′ s.t.) s.v. – Entra nel finale per mettere in campo tutta la sua fisicità.

VARELA 7,5 (IL MIGLIORE) – Si riscatta alla grande dopo la brutta prestazione con il Frosinone. Oggi è il faro dell’Ascoli. Ogni volta che il pallone passa per i suoi piedi, la manovra bianconera si accende: dribbling, colpi di tacco e, cosa non sempre ovvia, tanta sostanza. Nel finale sale in cattedra, segnando il gol del vantaggio e servendo poi a Baldini l’opportunità di segnare il 2-0.

BALDINI 6,5 – Decisamente meglio di quello che si era visto fino ad oggi. Sempre nel vivo della partita: nel primo tempo tiene tanti palloni, procurandosi un discreto numero di falli. Nel secondo arretra leggermente la posizione, vedendosi più in copertura. Nel finale, però, splendido il gol che chiude la partita e che mette in mostra tutto il suo talento.

FAVILLI 6  Partita di grande sofferenza, dove l’ariete bianconero deve sbattersi contro tutta la retroguardia cesenate. Fatica nel primo tempo, ma cresce alla distanza, dimostrando come nel fango si trovi a suo agio. Manca il gol – che sfiora con un bel diagonale mancino – ma se continua con queste prestazioni, verrà premiato.  ROSSETI (dal 44′ s.t) s.v. – Dentro negli ultimi minuti per rilevare lo stremato Favilli.

 

FIORIN-MARESCA 7 – Dare continuità alla bella prestazione contro il Frosinone, portando questa volta a casa il risultato, era l’obiettivo della trasferta di Cesena. Centro pieno, perché arriva una prestazione di grande solidità difensiva, condita da dieci minuti finali nei quali, i lampi di luce offerti da Varela e Baldini permettono di portare a casa 3 punti pesantissimi. Può così continuare il processo di crescita della squadra che mostra, partita dopo partita, miglioramenti sensibili, sia sul piano del gioco che della personalità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 205 volte, 1 oggi)