ACCUMOLI – “Lo dissi a luglio e posso ripeterlo anche ora: l’operazione sms per me è stata poco trasparente. Ha deluso la popolazione, ma dell’inchiesta non so nulla”.

E’ quanto dichiara il sindaco di Accumoli , Stefano Petrucci. “Ricordo che l’iniziativa – afferma il primo cittadino – era nata all’indomani del sisma del 24 agosto per il nostro comune, per Amatrice e per Arquata del Tronto. E’ quantomeno singolare – va avanti Petrucci – che quei fondi non siano arrivati ai comuni più colpiti, cioè Amatrice e Accumoli. Non è stata un’operazione di grande trasparenza, ora apprendo dell’esistenza di un’ inchiesta, non ne so nulla né a luglio – conclude il sindaco di Accumoli – fui contattato dopo le mie dichiarazioni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 54 volte, 1 oggi)