PIEVE TORINA – È iniziata con la visita alla Sae del 91enne Raffaele Marsili e di Giuseppina (14 anni assieme) la cerimonia di consegna delle 18 Soluzioni abitative in emergenza a Pieve Torina, in località Le Piane. Con le 22 già assegnate, gli abitanti del Lotto A hanno ricevuto le prime abitazioni.

Sono intervenuti il commissario straordinario per la ricostruzione Paola De Micheli, il presidente della Regione Luca Ceriscioli, l’assessore regionale Angelo Sciapichetti e il sindaco Alessandro Gentilucci.

“Oggi è l’inizio di tante belle giornate. Tenete duro, stiamo mettendocela tutta per aiutarvi”, ha detto la De Micheli ai terremotati che ricevevano le chiavi delle casette. Parlando con la stampa, il commissario ha ricordato le tre priorità della ricostruzione: interpretazione univoca delle norme, riqualificazione dei luoghi che creano comunità, rilancio economico delle aree terremotate per assicurare il loro futuro.

“La ricostruzione è fatta di tanti elementi. Il nuovo commissario prosegue su questa strada, consapevole che la via della semplificazione non ha mai fine: bisogna sempre cercare di migliorare gli strumenti che si hanno per poter far meglio e prima – ha commentato il presidente Ceriscioli – La ricostruzione ha bisogno di tutti quegli strumenti per garantire la rinascita materiale e quella economica. Stiamo dando le opportunità alle imprese di ripartire, stanno arrivando, sempre più numerosi, i progetti per la ricostruzione. I fondi europei, a breve, saranno disponibili, perché entro la fine dell’anno contiamo di sbloccare tutti i 400 milioni assegnati che verranno utilizzati attraverso bandi. La ricostruzione è un processo che tiene insieme tutti questi elementi per centrare l’obiettivo del rilancio. Il nuovo commissario conferma l’impegno di lavorare tutti nella stessa direzione”.

(Letto 74 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 74 volte, 1 oggi)