ASCOLI PICENO – Promuovere lo sport ad ogni età per i tanti benefici psicofisici che l’attività motoria garantisce a bambini, adulti e anziani.

Una strategia sostenuta dalla Giunta regionale che ha approvato i progetti ‘Marche in movimento con lo sport di classe’ e ‘Sport senza età’, condivisi dal Comitato regionale dello Sport e tempo libero, e delegato l’Asur ad attuarli nel biennio 2018/2019. Il progetto prevede di coinvolgere 2200 classi delle scuole primarie del territorio. Il costo del progetto da parte della Regione per i due anni scolastici 2018/2019 è di 1.810.000 euro.

Queste azioni integrano il Piano regionale di prevenzione fondato sulla primaria importanza dello sport e dell’attività fisica e motoria in tutte le fasi della vita come parte integrante della vita quotidiana per i benefici in termini di salute e benessere e la prevenzione delle malattie. ‘Marche in movimento con lo sport in classe’, rivolto all’età evolutiva, verrà sviluppato nella scuola primaria dal Coni in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale integrandosi con il progetto già esistente ‘Sport in classe’.

Mira a promuovere il movimento per i bambini in tutto l’arco della giornata. La scuola rappresenta l’elemento fondamentale per un’azione educativa e culturale che riconosce nell’attività motoria e fisica e nella corretta alimentazione il passaggio per l’acquisizione di uno stile di vita sano migliorando la qualità della vita a partire dai più piccoli. Massima importanza alla formazione degli insegnanti rispetto a questo metodo innovativo che sarà gestita dalla Scuola regionale dello sport del Coni Marche.

Sarà invece di competenza degli enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni il progetto ‘Sport senza età’ rivolto all’età adulta e anziana per gli Over 65 che si svilupperà in coerenza con il Piano di promozione della salute. Sono possibili tutte le attività fisiche di movimento e sportive capaci di ottenere un aumento dell’attività motoria nel quotidiano stile di vita. L’Asur metterà a disposizione le sue competenze per la formazione periodica degli operatori e partecipanti su una corretta alimentazione e stili di vita. Il progetto prevede un investimento pari a 408 mila euro per i due anni e coinvolgerà almeno 1300 persone su ogni anno per tutto il territorio regionale.

L’attuazione dei progetti è stata affidata all’Asur Marche. Nelle Marche il 31% degli adulti ha uno stile di vita attivo, il 45% pratica attività fisica e motoria in quantità inferiore a quanto raccomandato ed il 25% è completamente sedentario. ”Con queste azioni, in modo trasversale, – commenta il presidente Luca Ceriscioli – si integrano i servizi e le attività a favore del miglioramento della qualità della vita dei cittadini marchigiani”.

(Letto 94 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 94 volte, 1 oggi)