MONTI SIBILLINI – Si chiama “Good morning Sibillini” il progetto di rilancio del Parco nazionale di Marche e Umbria dopo i danni del sisma, presentato al rifugio di Tribbio a Fiastra, uno dei due rifugi ancora agibili (con quello di Garulla) tra quelli del Grande Anello dei Sibillini.

Sarà unito l’aspetto naturalistico e faunistico con le eccellenze e produzioni tipiche del territorio anche attraverso passeggiate e pedalate del gusto, laboratori e attività ludico ricreative per famiglie e bambini.

Sul portale web del Parco è disponibile la cartografia aggiornata dei sentieri con indicazioni in tempo reale sulla situazione di strade e sentieri, zone rosse, percorsi agibili e strutture ricettive disponibili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)