ASCOLI PICENO – “Tempo di crisi e di ristrettezze ma l’amministrazione comunale non arretra sul fronte delle famiglie e dell’infanzia”.

Così il Comune di Ascoli annuncia la cura ed attenzione che viene infatti riservata a quei servizi che sostengono la genitorialità e la formazione dei bambini, come in particolare la preziosa azione svolta dai nostri Asili nido.

È infatti partita il 2 ottobre una sezione aggiuntiva presso l’asilo nido “Lo Scoiattolo” in via Delle Verbene a Monticelli a seguito dall’esigenza manifestata dalle famiglie di usufruire del servizio.

Questa nuova sezione, per la quale il comune ha stanziato con una variazione di bilancio 57 mila euro, va ad aggiungersi alle tre già esistenti e accoglie 9 bambini. In totale il nido di Monticelli conta circa 39 piccoli utenti, da 0 a 36 mesi assistiti in modo amorevole e professionale da 8 educatrici, nel rispetto della proporzione di una educatrice ogni sette bambini prevista da normativa regionale e da 4 operatrici.

Gli altri due nidi comunali sono Lo scarabocchio che accoglie 39 bambini e dispone di 11 educatrici, e il nido Zerotre in via Enna con 30 bambini e 6 educatrici.

Una rete di servizi a sostegno dell’infanzia e della famiglia, che si avvale anche di Ludoteche di servizi domiciliari e del Centro Perlafamiglia “Simona Orlini”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 43 volte, 1 oggi)