ASCOLI PICENO – “Un grande Festival che si sviluppa in una città resa importante da tale manifestazione, al punto che la sua qualità rappresenta uno dei camei di Ascoli”.

Queste le parole pronunciate dal Sindaco Guido Castelli nella mattinata del 5 ottobre durante la conferenza stampa di presentazione della 38ma edizione di musica contemporanea “Nuovi Spazi Musicali”, curato dalla compositrice Ada Gentile. La rassegna si articolerà in 4 concerti che si terranno nel Foyer del Teatro Ventidio Basso.

Ad aprire il concerto le “operine tascabili”, che come spiega la stessa Ada Gentile sono opere buffe per teatro lirico estremamente difficili, ma proprio per questo sono un esempio da seguire nelle Marche.

“Sono stati anni di lunghi sacrifici ma anche di profonda soddisfazione – continua la Gentile – ma è meraviglioso riuscire a creare un qualcosa che mi permetta di essere al contatto con i giovani e che sia allo stesso tempo stimolante per il pubblico”.

Formula vincente del Festival è la presentazione di opere inedite, il coinvolgimento di giovani compositori e talenti locali, come spiega il vicesindaco Donatella Ferretti. “È un privilegio avere a battesimo questi talenti che vantano un successo anche nel palcoscenico nazionale e questo anche grazie all’istituto Spontini che coltiva ogni anno giovani dalla profonda valenza, capaci di abbeverarsi alla grande ninfa vitale del maestro Gentile”.

“In un momento in cui la società è votata solo a valori consumistici e sembra non avere più input alla creatività, l’impegno e la passione del maestro Gentile riesce a dare voce ai ragazzi e tirar fuori i propri talenti”, conclude l’Assessore Giorgia Latini.

Durante l’ultima serata verrà conferito, inoltre, un “Premio alla Cultura” al professor Stefano Papetti, il quale si dice onorato e grato, per la sua preziosa collaborazione a tutte le edizioni del Festival.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 66 volte, 1 oggi)