ANCONA – “Spendere il peso politico e diplomatico dell’Italia in favore della popolazione siriana e, nell’immediato, intervenire con forza presso gli organismi internazionali competenti affinché vengano aperti corridoi umanitari per prestare il soccorso medico e farmacologico che urge alla popolazione civile e vengano ripristinate le forniture di acqua, luce e gas in modo da permettere, a chi può, il rientro nelle proprie abitazioni”.

Questo il messaggio di impegno contenuto in una mozione che il Consiglio regionale, su proposta del presidente Antonio Mastrovincenzo e dai consiglieri Gino Traversini (Pd), Gianluca Busilacchi (Art. 1-Mdp), Boris rapa (Uniti pdr le Marche) e Luca Marconi (Popolari Marche-Udc), ha approvato all’unanimità.

La mozione è stata illustrata in Aula da Traversini, successivamente sono intervenuti Marconi, Peppino Giorgini (M5s) e Jessica Marcozzi (Fi).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 45 volte, 1 oggi)